Primo approdo…

Primo approdo…

Il Bilancio di Cantina al 31 luglio 2017

…… il Ministero ci informa che prima di salpare e  navigare nel mare magnum virtuale del registro telematico, per la incipiente vendemmia 2017,  è necessario un “primo approdo” con una chiusura della situazione al 31 luglio 2017.

Ciò  consiste nella redazione e validazione del bilancio relativo alla vecchia annata (2016/17) e relativa chiusura della stessa. Se tale operazione non sarà compiuta nei tempi previsti (entro il 10 settembre) il sistema non permetterà l’inserimento dei nuovi dati relativi all’annata vinicola 2017/18. La nave, cioè, rimarrà in porto!!

Si presume in attesa di un’ispezione a bordo con relative sanzioni!!

Fuor di metafora, di modo che nessuno si faccia  prendere da ansie e mal di mare, occorre chiarire alcuni punti cardine

SIAN: non perdiamo la bussola!

Come orientarsi?

…… da oggi, dunque, si fa sul serio. Il registro telematico entra nella sua piena operatività, dopo un “periodo di accompagnamento” di sei mesi probabilmente troppo lungo che ha, inevitabilmente, alimentato dubbi ed incertezze in molti operatori. Si tratta comunque, a mio avviso, di una notizia positiva; infatti  l’ulteriore dilazione avrebbe messo gli operatori nella assai poco piacevole prospettiva di affrontare la vendemmia senza alcuna certezza circa le modalità di contabilizzazione dei prodotti vinicoli e di annotazione delle trasformazioni;   con pesanti ricadute dovute allo stato confusionale che si sarebbe, inevitabilmente, generato. Meno positiva è la constatazione che il periodo concesso per testare il sistema in condizioni di piena operatività sia di appena un mese o poco più, poiché la nuova annata vinicola comincia, formalmente, il 1° agosto prossimo e la vendemmia segue a ruota.

E’, pertanto, caldamente, raccomandato a tutti gli utilizzatori di sistemare tutti i conti attivi (prodotti detenuti) sia in ambiente test che in ambiente reale al più presto possibile e, comunque, prima dell’inizio della nuova vendemmia. Nel far ciò l’aspetto fondamentale da verificare è che tali conti rispecchino la reale giacenza fisica della cantina.

In corso massiccia campagna di diffusione del Ransomware PETYA

Diffusione del Ransomware Petya

Come apparso ieri ed oggi su tutte le testate giornalistiche, una nuova campagna di diffusione RANSOMWARE è stata mossa, PETYA, l’exploit utilizzato è ancora una volta EternalBlue già utilizzato per WannaCry.

Data la pericolosità di questa minaccia, si raccomanda ad utenti e sistemisti di aggiornare i sistemi Windows vulnerabili ad EternalBlue seguendo le istruzioni già fornite per WannaCry.

NOVITA’ SPLIT PAYMENT DAL 1° LUGLIO 2017

Come cambia lo Split Payment

La legge 69/2017 (che ha convertito il DL 50/2017) introduce due importanti novità  in tema di Split Payment a partire dal 01/07/2017:

1) introduzione di nuovi contribuenti soggetti a Split Payment:

·         tutte le pubbliche amministrazioni e gli enti all’articolo 1, comma 2 , della legge 196/2009 vale a dire quelle strutture che sono soggette alla fatturazione elettronica obbligatoria;

·         le società  controllate direttamente dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dai ministeri nonché dagli enti pubblici territoriali (regioni, province, città  metropolitane, comuni, unioni di comuni);

·         le società  controllate direttamente o indirettamente dalle società  di cui al punto precedente;

·         tutte le società  quotate inserite nel Ftse Mib della Borsa italiana. 

Webinar Sistemi – Comunicazione Dati Liquidazione Iva –

Nuovo Modello Comunicazione IVA

Con il Provvedimento del 27/03/2017 l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello e le specifiche tecniche per la nuova Comunicazione delle liquidazioni IVA. Non è possibile, però, trasmettere il modello tramite i canali telematici “tradizionali” (Entratel Multifile, Desktop telematico). L’invio dovrà avvenire tramite il Sistema di Interscambio (SDI), attraverso i canali accreditati (SDICOOP, SPCOOP, SDIFT). Un’altra possibilità è l’invio tramite il servizio Web dell’Agenzia delle Entrate “Fatture e Corrispettivi” (https://ivaservizi.agenziaentrate.gov.it).